In-uscita Chiesa - Atelier Cardelli - Alta Moda Sposi

Vai ai contenuti

Menu principale:

In-uscita Chiesa

Bon ton Sposi

L'ingresso

Lo sposo entra in Chiesa assieme alla madre, accompagnata al suo braccio destro, qualche minuto prima che inizi il rito, seguito dai testimoni e dalla madre della sposa accompagnata da un parente maschio.
La sposa, accompagnata dal padre che la aiuta a scendere dall'auto e l'accoglie con il classico baciamano, viene attesa sul sagrato dalle damigelle e dai paggetti; arriverà con un leggero ritardo (non più di 10 minuti) in modo che tutto sia pronto ad accoglierla in Chiesa.
I primi ad entrare sono i paggetti seguiti dalla sposa e dal padre che le porge il braccio sinistro, le damigelle seguono la sposa occupandosi del velo.





in chiesa

All'altare, il padre della sposa affida la figlia al futuro genero, stringendogli la mano e sedendosi al primo banco, insieme ai parenti più stretti. Nei banchi successivi si trovano gli altri parenti e gli amici più intimi.

Nelle occasioni ufficiali, lo sposo attende la sposa per consegnarle il bouquet, poi si forma un corteo composto da paggetti, damigelle, sposa al braccio del padre, damigelle dedite allo strascico, sposo al braccio della madre, madre della sposa accompagnata dal padre dello sposo, le due coppie di testimoni, fratelli e sorelle degli sposi, zii e cugini, parenti di secondo grado, amici intimi.
Innovativa è l'attesa dello sposo sul sagrato, insieme a pochi amici e parenti, che raggiungeranno gli altri invitati in Chiesa solo una volta arrivata la sposa.




L'uscita                                                                                                                                    

Si esce dalla Chiesa in modo ordinato e discreto, in genere parenti e amici escono normalmente mentre vengono firmati i vari documenti, oppure si può riformare un corteo dietro agli sposi.
Prima di salutarli, il parroco consegna loro un libretto con data e luogo del matrimonio e tante pagine bianche da riempire con i nomi dei figli che verranno, ricordando alla nuova famiglia che lo scopo dell'unione religiosa è quello della procreazione. Poi lo sposo offrirà il braccio destro alla neo-moglie e, insieme, si avvieranno all'uscita. Sul sagrato della Chiesa parenti ed amici provvederanno al consueto lancio del riso.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu